Se stai cercando un alimento per cani pressato a freddo, sai bene di cosa stiamo parlando? Oggi te lo spiego in questo post.

In commercio possiamo trovare due tipologie di crocchette per cani: le estruse e le pressate a freddo. Le prime sono le tradizionali ma, da qualche anno a questa parte, anche per il mondo canino si sta parlando molto dell’alimento per cani pressato a freddo. Cosa significa? Vediamolo insieme.

Le crocchette spremute a freddo (conosciute anche come pellet per cani) sono prodotte mediante un processo produttivo accurato e delicato. Sebbene per cani e gatti siano presenti sul mercato solo da qualche anno, gli alimenti pressati a freddo sono già usati per cavalli, pesci e suini da diversi anni.

Il produttore di crocchette pressate a freddo non fa altro che cuocere, generalmente per disidtratazione, le matere. L’alimento diventa simile ad una farina. Questa viene poi miscelata agli altri ingredienti e pressata nella pellettatrice a temperatura ambiente. Infine viene taglieta nella forma desiderata.

Come è possibile legare questa farina di carne con gli altri ingredienti?

Mediante l’utilizzo di addensanti, solitamente di origine vegetale. Pensiamo banalmente alla pectina contenuta nelle mele.

Nel pressato a freddo non c’è impiego di vapore acqueo.

L’esperimento del bicchiere

Un esperimento molto frequente per mostrare la differenza tra cibo estruso e cibo pressato a freddo è quello di inserire in due bicchieri con acqua rispettivamente un estruso e un pressato a freddo.

Dopo qualche ora noterete che l’estruso è rimasto intatto, a galla e si è gonfiato per via degli amidi presenti. Il cibo per cani pressato a freddo invece si è poggiato sul fotto ridotto in poltiglia.

Pensate questo processo all’interno del nostro cane: l’estruso si gonfierà nel suo stomaco, provocando irritazioni e gonfiori.

C’è pero da dire e precisare che non tutti gli estrusi sono uguali, come non tutti i pressati a freddo sono uguali. Bisogna sempre valutare di prodotto in prodotto!

Quali sono i vantaggi di un alimento per cani pressato a freddo?

Come si può evincere dall’esperimento del bicchiere, il cibo pressato a freddo non contiene amidi.

Se cerchiamo quindi un pet food senza amidi, il pressato a freddo è ottimale. Inoltre, il fatto di non dover aggiungere gli amidi, dà al produttore la possibilità di aumentare le percentuali di proteina grezza del prodotto finale. La pecentuale dell’amido lascia quindi posto alla proteina vera e propria, quella nutrizionalmente più buona, simile all’umido o all’alimentazione casalinga.

Questo vuol dire che sarà possibile utilizzare più carne. O almeno lo si spera!

Come ho detto prima però, fate sempre attenzione! E’ sempre ottimo leggere bene l’etichetta dei prodotti e comprendere bene la qualità delle materie prime.

Spesso, infatti, la percentuale degli amidi non messa lascia il posto solo a carboidrati (patate, grano) e, quello che ipoteticamente dovrebbe essere un buon prodotto, si riduce ad essere un cibo analogo all’estruso.

Per il cibo pressato a freddo, inoltre, durante la lavorazione, la temperatura del cibo non supera mai i 45°. Questo garantisce una maggiore conservazione di vitamine, proteine e sali minerali che non dovranno essere aggiunti sottoforma di integratori.

alimento per cani pressato a freddo

alimento per cani pressato a freddo

Alimento per cani pressato a freddo REICO

Con Reico andiamo sul sicuro sia per quanto riguarda il processo di produzione pressato a freddo, sia per l’alta qualità degli ingredienti impiegati.

Il pet food Reico pressato a freddo viene prodotto ad una temperatura di 42°, ossia alla massima temperatura corporea. Niente viene quindi perso o distrutto.

Gli alimenti rimangono sempre ad una temperatura di 42° per tutto il processo.

Le materie prime vengono prima miscelate come si fa per l’umido, i carboidrati vengono mescolati alla carne e quindi pressato. Una volta tagliato viene poi essiccato, tanto che la percentuale di umidità residua del prodotto è minore del 10% (circa l’8%).

Questo garantisce una lunga durata di 2 anni, cosa incredibile per un prodotto naturale! La lunga durata viene naturalmente garantita a patto che la conservazione sia ottimale. Chiudete sempre bene il sacco con una molletta. Non riponete il cibo in ambiente umido, non a contatto con cemento o su pavimenti o pareti piastrellate. Utilizzate semmai una base di cartone, legno o polistirolo.

Posizionatelo lontano da finestre e al riparo dalla luce solare.

Il pressato a freddo Reico ha come valore aggiunto l’equilibrio minerale, la speciale miscela di alghe.

Guarda tutti i prodotti secchi Reico: quelli pressati a freddo sono riconoscibili dall’etichetta verde.

Se vuoi maggiori informazioni o se sei indeciso su quali prodotti ordinare, contattami via e-mail o Whatsapp.

Il Mio Amico Reico è partner di distribuzione Reico n.355061.

Photo: jirkaejc